Il fallimento, quella cosa che ti insegnano a temere, ad evitare…. Ad odiare.

La paura di fallire ci viene insegnata già da piccoli, tramanda da una generazione con ideali differenti. La cosa brutta è che come una radice, questo pensiero si radica nel cervello e risulta difficile da debellare. E sai qual è l’unico modo per riuscirci? Provarci!

Che controsenso vero? Eppure è così. Come un cane che si morde la coda, se non ti butti non esci più dal tuo stesso cerchio, la tua zona di confort.

Eppure avrebbe più senso aver paura di riuscire in tutto al primo colpo. La similitudine sta nel classico esempio di chi vince un gratta e vinci di un certo valore e dopo poco tempo rimane “fregato” da sè stesso. Questa persona non era pronta a gestire un così grande malloppo. Probabilmente non aveva nemmeno idea di cosa farne (parlando in termini business). Risultato? Soldi sperperati ed occasioni perdute… e molto probabilmente la sua situazione ora sarà peggiore di quella precedente alla vittoria.

Sconfitta

Ma quindi, chi fa più paura?

Il fallimento, stranamente.

La paura del fallimento è alla base di qualsiasi sconfitta. Se non ci provi hai perso in partenza.

Come pensi che siano stato vinte le guerre? Con la paura di perderle?

Come pensi siano state fondate le più grandi aziende? Pensi che loro non abbiano mai fallito?

La rete è piena di storie di grandi persone che hanno fallito, e proprio per questo motivo probabilmente ora hanno il successo che meritano. Perseverano nel loro intento, sempre. Ciò non vuol dire però che siano dei supereroi senza paura… hanno solo capito che il fallimento è uno step necessario per arrivare al loro obiettivo. Hai in mente un’ottica più da Winner di questa?

Un altro motivo per il quale queste grandi persone hanno avuto successo risiede nelle abitudini. Hai già letto l’articolo che ne parla? (Lo trovi qui)

Tornando a noi.

In Italia purtroppo abbiamo davvero una mentalità autolesionista. Carta e cartacce, scartoffie, prassi, idealismi, indottrinamenti e chi più ne ha più ne metta…



La paura del fallimento è una di queste.

Pensa che nella Silicon Valley, il prestigio di una persona viene misurato tramite i fallimenti che si porta alle spalle. Sai perché? Te lo dico io. Dai fallimenti ti porti dietro esperienze, contatti (networking), conoscenze e lezioni di vita. Ti porti dietro la metodologia funzionante e cestini tutto ciò che non ha funzionato. Pian piano ti rimangono solo le armi vincenti e quindi come noti, risulta difficile perdere. Risulta difficile perché Fallire non vuol dire PERDERE, ma piuttosto vuol dire mettere uno scalino in più su quella scala che porta alla vittoria.

Passando a tematiche più quotidiane (non falliscono solo le persone nei business) posso farti notare come molte situazioni possano essere identificate come fallimenti, ma nota bene, un fallimento di un Winner è diverso da un altro fallimento. Sei un Winner se dopo aver fallito, ti rotoli le maniche e ricominci a lavorare da capo. Sei un Winner se dopo che il tuo compagno o la tua compagna storica ti lascia e tu non cadi in depressione. Sei un Winner se alla scomparsa di una cara persona non cedi a tentazioni. Sei un Winner se dopo un incidente ti rialzi e corri più forte di prima.

Il fallimento lo puoi vedere in qualsiasi ambito, in qualsiasi tematica o situazione. La differenza è tra chi grazie al fallimento ottiene una lezione e chi invece dopo aver fallito ripete l’errore e persevera.

Un Winner è un fallimentare seriale. La sua forza sta proprio nel non temere il fallimento.

E tu Winner, temi il fallimento o lo vedi più come una possibilità di migliorare te stesso?

Se ti piacciono i nostri articoli iscriviti e seguici




  • Risparmio e investimento

RISPARMIO E INVESTIMENTI

30 Ottobre, 2019|0 Commenti

Sento tutti i giorni le persone parlare di risparmio e investimenti, ma la verità dei fatti è che le persone non sanno realmente di cosa si tratti. Sono diversi mesi che sto lavorando a

  • Agenda di successo

L’agenda di successo

30 Settembre, 2019|0 Commenti

Il modo più semplice per raggiungere confidenza in sé stessi è di focalizzarsi sulle proprie capacità, questo è il segreto per scrivere l’agenda di successo. Tantissime persone famose consigliano di seguire questa pratica, che

  • Obiettivi

OBIETTIVI

2 Settembre, 2019|0 Commenti

Senza obiettivi, ma come si fa a vivere senza obiettivi? Magari uno alla volta, passo dopo passo, ma senza alcun obiettivo concreto camminando alla cieca, si annaspa in questa vita! Aspettiamo? Ma cosa aspettiamo

  • Lasciar-Andare

LASCIARE ANDARE

2 Settembre, 2019|0 Commenti

Ma come? Sono a terra, sono sfinito, non ho più speranza alcuna, sto male, non riesco a reagire e tu, tu mi dici di lasciare andare? Ma come? La maggior parte mi direbbero di

  • Burnout

Burnout

2 Settembre, 2019|0 Commenti

Prima o poi ci passiamo tutti. Un giorno ti svegli e non ti senti più te stesso. Il burnout, se non dovessi saperlo, è un cedimento… Totale. Mente e corpo non si trovano più

  • Primo passo

Il Primo Passo

2 Settembre, 2019|0 Commenti

Che bello, quando da bambino, tutti ti spronavano a passare da quattro zampe a due. (DISCLAIMER, non sto dando dell’animale a nessuno!) Quel momento in cui tutti sono felici perché hai compiuto un grande