Ecco perché un datore di lavoro potrebbe assumere senza richiedere il green pass

Per molte persone in tutto il mondo, l’emergenza sanitaria covid-19 ha cambiato la vita in modo significativo. La pandemia ha portato alla chiusura di molte imprese e ha costretto molte persone a lavorare da casa. Ha anche cambiato il modo in cui cerchiamo lavoro e come ci viene offerto.

In molti paesi, incluso l’Italia, il “green pass” (o “certificato verde”) è stato introdotto come misura per prevenire la diffusione del virus. Il green pass è un certificato digitale che mostra se una persona è stata vaccinata, testata negativa o ha recuperato dal covid-19. Ciò significa che molte aziende e organizzazioni richiedono ai propri dipendenti di avere il green pass per poter lavorare.

Ma perché alcuni datori di lavoro potrebbero assumere qualcuno senza richiedere il green pass? Ecco alcune ragioni.

1. Digitalizzazione. Molte aziende si sono rese conto che il lavoro a distanza può funzionare anche in modo efficace. Pertanto, alcuni datori di lavoro potrebbero assumere dipendenti che lavorano da casa o in una posizione completamente digitale. Questo significa che non richiedono alcun certificato di vaccinazione o test.

2. Rispetto delle normative. Alcune aziende potrebbero non volere assumere responsabilità legali o sanzioni che derivano dall’obbligo di richiedere il green pass. Pertanto, evitano di richiederlo nel processo di selezione dei dipendenti.

3. Procedure di sicurezza. Alcune organizzazioni, come ospedali, case di cura e cliniche, hanno già severe procedure di sicurezza e protocolli di vaccinazione per i propri dipendenti per garantire il benessere della popolazione a rischio. Agli altri dipendenti potrebbe essere richiesto di eseguire regolarmente il test, ma la vaccinazione potrebbe non essere necessaria.

4. Coinvolgimento della comunità. Alcuni datori di lavoro potrebbero essere motivati a coinvolgere ciascun membro della comunità senza creare divisioni e discriminazioni. L’obbligo di richiedere il green pass potrebbe essere visto come una barriera per alcune categorie di lavoratori. Pertanto, alcuni datori di lavoro scelgono di non farne parte come modo per migliorare le relazioni nella comunità.

5. Settore creativo. In alcuni settori, come l’arte, il design e la moda, il lavoro spesso coinvolge eventi pubblici, mostre e sfilate. Sebbene la vaccinazione possa essere consigliata, non sempre è obbligatoria, a differenza di altri settori. Pertanto, la richiesta di un green pass potrebbe essere vista come limitante per la creatività e l’espressione artistica.

Ci sono molte ragioni diverse per cui un datore di lavoro potrebbe optare per l’assunzione di dipendenti senza richiedere il green pass. Tuttavia, è importante ricordare che il covid-19 è ancora in circolazione, e l’uso del green pass può aiutare a prevenire la diffusione del virus. Pertanto, è importante per ogni individuo fare la propria parte nella lotta contro la pandemia.

FAQ

1. Quali sono le conseguenze per un datore di lavoro che non richiede il green pass?
Le necessarie procedure di sicurezza e la prevenzione di sanzioni legali sono le principali conseguenze per chi non richiede il green pass.

2. Esiste una legge che obbliga i datori di lavoro a richiedere il green pass?
In molti paesi, inclusa l’Italia, sono state introdotte leggi per far sì che i datori di lavoro richiedano il green pass per prevenire la diffusione del virus.

3. La richiesta del green pass è un deterrente per la creatività?
In alcuni settori, come l’arte e la moda, la richiesta del green pass può essere un deterrente per l’espressione artistica se non rigidamente necessaria.

4. Le procedure di sicurezza previste da alcune organizzazioni sono sufficienti per garantire la sicurezza sul posto di lavoro?
Alcune organizzazioni come ospedali e cliniche, hanno importanti protocolli di sicurezza che vanno al di là della sola vaccinazione dei dipendenti.

5. La digitalizzazione è l’opzione migliore per evitare problemi legati al green pass sul posto di lavoro?
Il lavoro a distanza e il lavoro digitale possono aiutare a ridurre i problemi legati al green pass, anche se non rappresentano una garanzia assoluta.

Leave a Comment